Iscriviti
INTERNATIONAL WOMEN’S DAY: TINDER CELEBRA TUTTE LE DONNE CON ‘HOW TO DATE ME’

INTERNATIONAL WOMEN’S DAY: TINDER CELEBRA TUTTE LE DONNE CON ‘HOW TO DATE ME’ 

 

In questa Giornata Internazionale della Donna, Tinder, insieme alla scrittrice e podcaster Honey Ross, pone a tutte le donne della Gen Z una domanda: How to date me? La cantautrice Mae Muller, l'attrice e modella Nikkita Chadha e la fondatrice della piattaforma Girls Will Be Boys, Char Ellesse, condividono le loro esperienze in tema appuntamenti, rivelando quali sono le cose da fare e da non fare.

 

Con oltre 430 milioni di download e più di 60 miliardi di incontri ad oggi, Tinder sente il bisogno, come piattaforma utilizzata dalle donne di tutto il mondo, di usare la sua voce dare potere e difendere le donne.

 

"Le donne sono diverse e uniche e lo stesso vale per gli appuntamenti, ed è per questo che ci siamo rivolti a quattro donne forti e ispiratrici della Gen Z, Honey, Mae, Nikkita e Char, per farci dare qualche consiglio. Loro ci hanno dato le loro dritte sincere sugli appuntamenti - cosa hanno imparato e come continuano a sfidare le percezioni, raccontandoci cosa fa sentire loro le "farfalle" nello stomaco. Riflettono la generazione emergente e il modo in cui sfidano e noi le ringraziamo per questo", dice Renate Nyborg, General Manager di Tinder, EMEA 

 

In questo video, tre donne della gen z rispondono alla domanda: how to date me?

 

  1. SII TE STESSO!

 

Quando si tratta di ciò che la Gen Z (18-25 anni) cerca in un partner o in una relazione, quasi la metà (43%) ha ammesso che sta cercando qualcuno onesto, autentico e che sia veramente se stesso quando è con loro. 

 

"Sii onesto e mostrami il te autentico" dice Nikkita. "Voglio che l'altra persona mi veda come sono veramente io e penso che lo stesso valga viceversa. Non indossare  una maschera o fare qualcosa che normalmente non faresti solo per 'impressionarmi' - questo è il tuo momento per essere te stesso e far sì che l’altra persona si innamori".

 

Char incoraggia i suoi match a mostrare chi sono attraverso le passioni: "Voglio qualcuno che sia appassionato di ciò che gli sta a cuore. Qualcuno che non abbia paura di dire come si sente veramente e cosa prova veramente per certe cose".

 

  1. CONOSCIMI DAVVERO E FALLO PER...ME

 

Dato che conoscere davvero un potenziale appuntamento è un fattore importante, potrebbe non sorprendere che le donne si innamorino più lentamente degli uomini. Quasi la metà delle donne della Gen Z (48%) rivela di innamorarsi entro i primi mesi dall'incontro con qualcuno, rispetto a oltre un terzo degli uomini (31%) che afferma di innamorarsi entro le prime settimane. 

 

“Se ti sto raccontando qualcosa,  e magari mi sto aprendo anche con te, allora, ti prego, ascolta davvero quello che ti sto dicendo", dice Mae. "Non fare in modo che la conversazione riguardi di nuovo te nel momento in cui ho finito di parlare. Ascolta e rispondi a ciò che ti sto dicendo. E' molto semplice, sono solo buone maniere e rispetto". 

 

Char è d'accordo: "Penso che la conversazione dovrebbe essere in parti uguali, senza che una persona parli troppo di se stessa. Fammi molte domande".

 

  1. PAROLA D’ORDINE: DIVERTIMENTO

 

"Siate spontanei... amo le sorprese" ammette Nikkita. Ma non è l'unica:

 

"Come uscire con me? Beh... bisogna essere rispettosi, ma io voglio qualcuno che sia divertente! Amo essere spontanea e voglio qualcuno che lo sia altrettanto" dice Char. 

 

Mae è d'accordo "mai prendersi troppo sul serio. Gli appuntamenti devono essere divertenti, ok? Non ha senso andare ad un appuntamento per annoiarsi, quindi per favore, non prenderti troppo sul serio e divertiti con me".

 

Sono finiti i giorni in cui la bellezza esteriore era il criterio principale per scegliere un partner, dato che il 12% dei 18-25enni dice di cercare qualcuno che li faccia ridere, oltre che qualcuno che sia onesto ed educato (14%) o che difenda ciò in cui crede (7%)***. 

 

  1. COMPLIMENTATI!

 

"Complimentati!. Se sono venuta fin qui ed ho fatto un piccolo sforzo, - mi sono truccata un po', mi sono fatta i capelli - è bello se lo noti. 'Stai bene, ti vedo bene". Mi piace se me lo fai natura!” rivela Mae.

 

Ma non trascurare chi sei e cosa vuoi, avverte Mae. "Ero solita dare la priorità all'altra persona. Cosa devo indossare per piacergli? Che trucco devo farmi? Ma in realtà, no. Vado ad un appuntamento per me stessa. Quindi è più importante sapere se mi sento a mio agio e se sei giusto per me.”

 

Piccola curiosità: le menzioni della parola "flirtare" nelle biografie di Tinder sono aumentate del 77% e la “seduzione” viene usata il 27% in più quest'anno rispetto all'anno scorso - possiamo dire che le danze del corteggiamento sono state aperte! ****. 

 

  1. LE BELLEZZA DELL’ESSERE DIVERSI

 

"Penso che sia importante quando si esce insieme per capire che le persone sono uniche. Le persone sono così diverse le une dalle altre:  diversi percorsi di vita, diverse opinioni, diversi viaggi -  è fondamentale imparare a rispettarsi a prescindere" dice Nikkita. "Quando si tratta di pagare, penso che dividere sia perfetto; li hai appena incontrati, chiunque essi siano, quindi perché non dovremmo essere uguali?

E questo, comporta anche l’onestà. "Se non te la senti, puoi tagliare corto rispettosamente" dice Mae. "Li stai rispettando perché non stai sprecando il loro tempo e stai rispettando anche il tuo".

Non c'è un approccio unico per tutti gli appuntamenti, e mentre alcune desiderano fare alla romana al primo appuntamento, ad altre invece interessa meno - ma ciò che accomuna le donne è il loro desiderio di essere trattate con gentilezza e alla pari. 

 

Essendo una piattaforma inclusiva, le linee guida della comunità di Tinder sono incentrate sull'incoraggiare e garantire gentilezza e rispetto per tutti, sempre. 


 

----------------

Note

 

*Sondaggio condotto dal 30 aprile al 6 maggio 2020

**Sondaggio condotto dal 21 febbraio 2021 

*** Sondaggio condotto dal 30 aprile al 6 maggio 2020

**** Dati Bio Feb 2021 vs. Feb 2020