Iscriviti
Match e Matricole
I giovani universitari utilizzano Tinder per integrarsi fuori sede.

Dopo un’estate di relax, e magari gli ultimi esami, con l’arrivo di Ottobre riaprono le porte degli atenei in tutta la penisola. L’inizio dell'anno accademico è un’occasione, per molti giovani ragazzi e ragazze, di fare le valige e partire per una nuova città, lasciare la casa dove sono cresciuti e iniziare una nuova vita.

Di fronte al loro piccolo appartamento fuori sede, una città piena di gente da conoscere e un ateneo da esplorare, scoprire nuove persone su Tinder può aiutare ad integrarsi con l’atmosfera della nuova città.

 

L’anima universitaria di Tinder

Tinder, nel 2012, è stato creato per conoscere altri studenti nei campus universitari. Nel corso degli anni, l’app si è evoluta dando ai propri membri sempre più possibilità di raccontare se stessi e le proprie passioni. Grazie alle nuove e numerose features, l’app è sempre più usata per incontrare qualcuno di nuovo con cui condividere il proprio vero io

 

Il fenomeno dei fuori sede

In Italia sempre di più i ragazzi decidono di intraprendere i propri studi universitari fuori sede: un universitario su tre si trasferisce in una regione differente da quella di residenza, e questo dato aumenta ogni anno del 2,7%. La Generazione Z è la generazione della condivisione e dell’apertura: il 62% dei nativi digitali si sente compreso online, e cerca conforto alle proprie preoccupazioni con gli altri utenti del web. A questo va aggiunto che 43% dei membri della GenZ utilizza internet per fare nuove conoscenze ed incontrare nuove persone, un dato notevolmente superiore alla media complessiva (25%), e non c’è da sorprendersi che il lungo periodo di pandemia, e il conseguente lockdown, abbiano incrementato questa tendenza. Culturalmente, la Generazione Z è predisposta a trovare online nuove amicizie e condividere nuove esperienze.

 

Partire con il piede giusto: 

Ad un giovane universitario basta veramente poco per rendere il proprio profilo una vera e propria “macchina da Match”. La chiave di tutto è la spontaneità: secondo un recente sondaggio di Tinder, il 48% dei membri GenZ su Tinder, dice di essere alla ricerca di qualcuno di sincero, autentico; qualcuno che sappia raccontarsi per ciò che veramente è.

 

  1. Seleziona la tua Università. All’interno del profilo Tinder, c’è un’apposita sezione in cui inserire la tua università: potresti trovare qualcuno del tuo Ateneo, con cui prendere al volo un caffè tra una lezione e l’altra.

 

  1. Non vuoi incontrare su Tinder il tuo inquilino o la compagna di corso? Nessun problema! Con la nuova funzione “Block Contacts” puoi bloccare i contatti direttamente dalla tua rubrica.

 

  1. Se sei veg, mettilo in bio!  Se non sai come rompere il ghiaccio, parti dalle tue abitudini alimentari. La GenZ non si smentisce, e si conferma la generazione più green di tutte. Su Tinder, essere vegetariani è il quarto interesse più selezionato, ed in Italia è  al secondo posto tra gli interessi che generano più Like da parte delle donne.

 

  1. Affidiamoci alle stelle! Secondo un recente sondaggio di Tinder, nell’ultimo anno le menzioni al mondo dell’astrologia sono aumentate del 56%, nelle bio dei membri GenZ. Su Tinder troverai l’apposita casella in cui inserire il tuo segno zodiacale! Cosa fare durante il cambio d’ora? tieniti informato su ascendenti e profili astrali.

 

  1. La foto da laureato sì, ma anche no. Sappiamo che laurearsi è un bel traguardo, ma le foto con la corona d’alloro e il vestito buono sono sempre molto fredde! Opta per qualcosa di più spontaneo e naturale. Avrai altri modi per fare colpo sulle matricole ;)

 

  1. Gioca con il raggio d’azione. Tinder è molto usato nelle grandi città e i profili da scoprire sono veramente tanti! Per massimizzare l’efficacia, prova a  restringere il campo di azione quando sei in università, ed allargarlo quando torni a casa: magari in questo modo riuscirai a trovare la tua crush del quinto anno.

 

  1. I segreti della modalità desktop. Vuoi usare Tinder in biblioteca mentre navighi tra una sbobina e l’altra, ma vuoi evitare di essere visto dagli occhi indiscreti? Nessun problema! Grazie alla Work Mode di Tinder potrai cercare il prossimo appuntamento direttamente dal tuo pc e, se si avvicina un collega troppo curioso, sarà sufficiente cliccare sull’icona a forma di cartella in alto a sinistra per far apparire sullo schermo un finto tool di organizzazione del lavoro. Tanta efficienza - basso rischio.